Cenerentola meneghina


Il Pitti si è da poco concluso dopo aver aperto le danze delle varie fashion weeks: uomo, donna, Milano, Parigi.. Molti sono stati gli eventi: il centenario di Trussardi, il filmato avaguanguardistico di Gareth Pugh e l'emozionante sfilata di Alberta Ferretti. Domani a Milano sarà di nuovo il turno della moda maschile. L'occhio femminile ringrazierà. Le creazioni cucite ad arte su corpi scolpiti dalla palestra e da madre natura avranno tutte le nostre attenzioni. Ma solo per apprezzarne i tagli, i tessuti e la sartorialità...ve lo assicuriamo. Nonostante, al momento, io sia lontana dalla città della moda, respiro già quell'aria frizzantina che per qualche giorno mi farà dimenticare lo smog meneghino. Gli eventi, le sfilate, correre da un lato all'altro della città, le ballerine ai piedi e i tacchi in borsa. L'emozione di vedere una sfilata. Un sogno che diventa realtà. Ma durante questa edizione un pensiero in più. Basteranno tre giorni per trovare il principe azzurro? O dovrò correre come Cenerentola a mezzanotte perchè la metro non si trasformi in zucca?


Cristopher Meireless


Francisco Lachowski


George Paul 



Mete Yaman




Jon Kortajarena 



(Leiweb-Google)

2 comments:

  1. bellissimo post !

    in bocca al lupo ...e in culo alla balena!

    ReplyDelete

Thank you for you lovely comment : )